Al momento stai visualizzando Chiesa greca Lecce: il fascino della Chiesa di San Nicolò dei Greci
Chiesa greca Lecce

Chiesa greca Lecce: il fascino della Chiesa di San Nicolò dei Greci

A Lecce si trova la più antica chiesa greca, la Chiesa di San Nicolò dei Greci, si tratta di un luogo dove viene svolta la liturgia greco-bizantina, ubicata a metà strada tra la Basilica di Santa Croce ed il Monastero di San Giovanni Evangelista, simboli del cattolicesimo romano. Scopriamo di più su questa chiesa greca Lecce: una vera ricchezza per questa meravigliosa città.

Storia della chiesa greca a Lecce

Sin dall’antichità, precisamente dal medioevo, la comunità greco-albanese svolgeva il proprio culto nella Chiesa Greca di Lecce, ubicata nella zona dove oggi si trova la Chiesa del Gesù. Nel 1574, i gesuiti decisero però di sfrattare la comunità greco-albanese che dovette girovagare per molto tempo, in cerca di un luogo in cui praticare il culto, fin quando riuscirono a stabilirsi nel luogo dove sorgeva la Chiesa di San Giovanni del Malato. Decisero di chiamare il loro tempio Chiesa di San Nicolò dei Greci, ma poiché il luogo era in rovina, fu necessario ricostruirlo integralmente. Fu così che, nel 1765, su disegno di Francesco Palma, Lazzaro Marsione, Lazzaro Lombardo e Vincenzo Carrozzo, venne edificata una piccola chiesetta senza troppi fronzoli, che si erge su una piazza che porta il medesimo nome. 

Curiosità sulla chiesa greca di Lecce

Il luogo dove oggi si erge la Chiesa Greca di Lecce è stato sottratto al degrado sociale ed ambientale, diventando luogo di ritrovo e simbolo della movida. La chiesa è una parrocchia dipendente dalla diocesi di Lungro, in provincia di Cosenza. Il santo patrono è San Nicola di Mira, molto venerato dalla comunità albanese. Negli anni a seguire i vescovi leccesi hanno provato più volte a soppiantare il rito greco con quello latino, ma senza risultati, in quanto la comunità ha difeso con tutta sé stessa il rito bizantino. Proprio per questo, oggi la santa messa viene celebrata in tre lingue: italiano, greco antico ed albanese.

La facciata e gli interni della chiesa greca Lecce

L’architettura della Chiesa Greca di Lecce è molto semplice, con linee essenziali, con un doppio ordine di paraste doriche e divisa in due ordini, grazie ad una trabeazione che mette in risalto i pilastri. Al centro della parete superiore è situata una finestra, mentre ai lati ci sono ampie volute. All’interno della chiesa vi è un’unica navata ed uno stretto abside, l’architettura è essenziale e segue i canoni della chiesa bizantina, che prevede la divisione tra la zona riservata ai fedeli e l’altare, tramite l’iconostasi, che consiste in una parete in muratura che separa trasversalmente la chiesa. Dietro la parete è nascosto l’altare in pietra leccese in tipico stile barocco, un tabernacolo e due icone. A destra è situato il “diakonikon”, luogo in cui vengono conservati i paramenti sacri e dove si veste il celebrante, a sinistra vi è la “prothesis”, cioè la zona della mensa dove viene preparata la liturgia.

Cosa vedere assolutamente della Chiesa di San Nicolò dei Greci

L’iconostasi è un’opera davvero eccezionale, di rilevante importanza sia storica che artistica. Il muro è abbellito da colonne tra le quali sono situate tre porte e dove sono esposte 33 icone di legno realizzate da autori diversi tra il XVI ed il XIX secolo. Sulle porte vi sono dei dipinti, su quella centrale “Il Cristo risorto e Maria Maddalena nell’episodio del Noli me tangere” su quella di sinistra L’Arcangelo Micheleed infine sulla porta di destra L’Arcangelo Gabriele. Tra le aperture sono incastonate le icone con le immagini di “San Giovanni Battista”, “La Vergine con il Bambino”, “Cristo Sommo Sacerdote” e “San Nicola di Myra”. La parte superiore è decorata da tavolette dove sono rappresentati i dodici apostoli e scene della vita di Cristo, sormontate da un trittico raffigurante la supplica con il Cristo Pantocratore, la Vergine e San Giovanni. L’intera composizione è dominata da “Cristo in Croce” con accanto le icone dell’Addolorata e di San Giovanni.

Il rito bizantino alla Chiesa di San Nicolò dei Greci

Il rito che viene officiato presso la Chiesa Greca Lecce è quello della cristianità antica. La Santa Messa è la Divina Liturgia e segue il testo di San Giovanni Crisostomo, le lingue che vengono utilizzate sono tre: greco, italiano ed albanese. Tutte le feste dell’anno liturgico vengono celebrate solennemente, basti pensare che la Domenica delle Palme vengono distribuiti rami di alloro benedetti, a Pasqua dopo la veglia vengono date ai fedeli uova dipinte di rosso per simboleggiare la resurrezione. Per celebrare l’Ascensione viene offerta acqua con petali di fiori, erbe profumate ed il caglio. Infine, per il Natale si organizza una festa con preghiere e canti di confessione cristiana, eseguite in lingue diverse. Non sempre è possibile visitare la Chiesa di San Nicolò dei Greci, perché osserva l’apertura soltanto in determinati giorni della settimana e con orari precisi.

B&B Donna Teresa la location perfetta per raggiungere ed ammirare la Chiesa greca di Lecce

Se avete intenzione di visitare il Salento durante le vostre vacanze, recatevi a Lecce per scoprire la sua Chiesa Greca, chiesetta suggestiva che affascina visitatori da ogni parte del mondo per la sua tradizione e l’atmosfera particolare. Noi vi consigliamo di alloggiare presso il B&B Donna Teresa, dove verrete accolti in un’oasi di pace incastonata proprio nel centro della città di Lecce. Qui potrete trascorrere la vostra vacanza, vivendo un soggiorno davvero indimenticabile. La nostra struttura è situata a soli 20 minuti dall’aeroporto di Brindisi, presso il B&B Donna Teresa potrete fare base per poi organizzare varie gite in giro per tutto il Salento, vivendo a pieno il vostro soggiorno. Noi siamo pronti ad offrirvi le nostre migliori tariffe e le stanze in stile salentino dotate di tutti i comfort che meglio si adattano alle vostre esigenze. Se vi abbiamo convinti, cosa aspettate? Non perdete tempo e contattateci al numero +393472319165 o scriveteci via email all’indirizzo donnateresabedandbrekfast@gmail.com.

Nota al lettore: La foto di copertina rappresenta non la chiesa in oggetto, ma un bellissimo scorcio di Lecce.